Alto Adige

foto 2

Ma quanto sono belli i paesaggi dell’ Alto Adige? Ad ogni angolo c’è uno scorcio diverso, dietro ogni curva uno scenario nuovo. Meleti a perdita d’occhio, laghi azzurri incastonati fra i monti e alti picchi verdeggianti donano quel senso di pace che solo qui si può trovare.

Sono solita visitare questi luoghi in inverno, quando la neve e le luci del Natale gli conferiscono un’atmosfera da favola. Passare l’estate qui mi ha dato una piacevolissima conferma del mio amore per la regione.

Io e mio marito, con il nostro bimbo di 11 mesi nello zaino da trekking, abbiamo effettuato diverse escursioni, che posso consigliare sia a viaggiatori autonomi, che a famiglie con bambini. Ne cito alcune, per dare l’idea di ciò che si può scoprire da queste parti.

Giro del Lago di Vernago. Qui i colori sono davvero intensi. Il sentiero è per la maggior parte ombreggiato, il terreno è misto (prato abbastanza pianeggiante o terra mista a rocce con pendenze medie), si percorre senza troppe difficoltà anche con un bimbo in spalla. Non ci sono servizi, potete trovare qualche hotel/ristorante lungo la provinciale che costeggia il lago. Una piacevolissima sorpresa, durante la passeggiata, è l’incontro con dei pacifici lama che si godono il paesaggio.

Trenino del Renon. Questo affascinante treno storico collega ancora oggi Soprabolzano a Collalbo e regala splendidi scorci lungo il percorso. Arrivati a Collalbo, oltre a visitare il delizioso paesino, si possono intraprendere alcuni sentieri ben segnalati. Uno di questi conduce alle piramidi di terra del Renon.

Cascata di Parcines. Ci sono diverse possibilità per raggiungere la cascata, noi abbiamo scelto il sentiero che parte dalla stazione a valle della funivia Monte Tessa. Questo percorso richiede un po’ di impegno, ma lo spettacolo è garantito. Lungo la strada si incontra un albergo in cui è possibile fermarsi a mangiare.

Merano 2000. E’ un comprensorio naturalistico e sciistico che soddisfa i gusti di tutti. Potete salire in quota con la cabinovia da Falzeben o la funivia che parte da Via Val di Nona a Merano. Qui troverete un parco giochi per bambini, bar, hotel e altri servizi, ma soprattutto, potrete scegliere fra gli innumerevoli sentieri, di varie difficoltà, che si snodano in tutte le direzioni. Si raggiungono facilmente (e non) malghe e rifugi dove potrete fermarvi a mangiare gli ottimi piatti della cucina tirolese, in una cornice davvero incantevole.

Lago di Resia. Questo lago artificiale merita sicuramente una visita per una particolarità che lo rcaratterizza: dalle sue acque emerge il campanile di una chiesa, unico segno rimasto del piccolo paese che sorgeva qui un tempo, sommerso in seguito alla creazione di una diga.

Vi lascio con qualche immagine, che, ci scommetto, vi farà già sentire più rilassati anche solo guardandole.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...